giovedì 29 settembre 2011

A far la spesa vacci tu!

Salve ragazzi, com'è andata la vostra estate? La mia è stata splendidamente splendida.
Scusatemi se sono scomparsa per un po', ma ho dovuto prendermi del tempo per me stessa. L'ultimo anno di studio è stato davvero stancante... Poi la mia vita da fashion blogger è diventata sempre più impegnativa, quindi la mia guru mi ha consigliato di staccare la spina con il mondo prima di iniziare un nuovo anno.
Ho seguito il suo consiglio e mi sento più carica che mai.
Essendo tornata da poco dalle vacanze, in casa mia il cibo scarseggia. Dopo l'ennesimo giorno passato senza la mia crusca d'avena, di cui non posso fare a meno, sono stata costretta ad andare al supermercato. Odio fare la spesa per due motivi:
  1. perché, specialmente la mattina, i supermercati sono pieni di anziani, che come sappiamo bene non sono proprio svegli. Per prendere le cose dagli scaffali ci mettono una vita, non parliamo poi per pagare quando devono cercare la loro carta fidaty nella borsa: sono lentissimi! Se poi hanno anche il morbo di Parkinson è la fine. Poi ovviamente girano sempre con il carrello bloccando tutto perché vanno alla velocità di un bradipo;
  2. secondo motivo per cui odio fare la spesa sono quegli orrendi sacchetti biodegradabili, così poco chic, decisamente maleodoranti e poco eco-friendly.
Purtroppo non potevo risolvere il primo problema, ma al secondo ho trovato un rimedio geniale. Ho deciso di andare al supermercato con una borsa di stoffa in modo da preservare l'ambiente, ma l'idea geniale sta nel fatto che l'ho personalizzata con il mio nome.
Non vi immaginate quanta gente mi ha fermata per chiedere dove l'avessi presa.
Io la trovo semplicemente divina e voi?
Ho abbinato la mia creazione con un vestitino a fiori di H&M che ho comprato a Zurigo, ho scelto questo vestito perchè a mio parere mette in luce l'allegria che mi invade in questi primi giorni d'autunno.






17 commenti:

  1. carina la borsa, geniale scriverci il proprio nome!
    io invece amo fare la spesa, sarà perchè mi piace tantissimo cucinare, quindi quando vado a fare la spesa guardo in giro e deciso come mangiare volta per volta!
    la cosa più pesante della spesa e portarmi le buste per i 4 piani della palazzina fino a casa, non c'è l'ascensore :(

    RispondiElimina
  2. che problemi hai scusa?
    "quegli orrendi sacchetti biodegradabili, così poco chic, decisamente maleodoranti e poco eco-friendly."
    quei sacchetti, essendo BIODEGRADABILI, sono la cosa più eco friendly che esista.

    RispondiElimina
  3. Ma smettila che non ti caga nessuno!
    La borsa è orribile e chiunque, dico CHIUNQUE, sarebbe capace di comprarsene una e munirsi di pennarello per scriverci sopra quel cazzo che vuole (firma personalizzata compresa).
    Inoltre critichi anche gli anziani... guarda, spero tu abbia sempre la fortuna di non essere colpita da Parkinson o Alzhaimer in tarda età perchè, oltre a essere tremendamente triste come fenomeno, ricordati che tu non sei esente dalle malattie e potresti diventare anche peggio di loro!
    Povera Italia.

    RispondiElimina
  4. "perché, specialmente la mattina, i supermercati sono pieni di anziani, che come sappiamo bene non sono proprio svegli. Per prendere le cose dagli scaffali ci mettono una vita, non parliamo poi per pagare quando devono cercare la loro carta fidaty nella borsa: sono lentissimi! Se poi hanno anche il morbo di Parkinson è la fine. Poi ovviamente girano sempre con il carrello bloccando tutto perché vanno alla velocità di un bradipo;" Io invece di solito incontro delle cretine convinte che passeranno tutta la vita in salute...poi un giorno anche loro diventano lente, oltre che di testa, anche di corpo...ma non preoccuparti, non te lo auguro...

    RispondiElimina
  5. Spero che ti venga il Parkinson. Auguri.

    RispondiElimina
  6. Solo una parola: VERGOGNATI.

    RispondiElimina
  7. E per fortuna che studi psicologia...

    RispondiElimina
  8. metti tristezza. ma ab iniuria verbis, eh.

    RispondiElimina
  9. Tutti anonimi oh!
    Ma dai che è palese che Veronika non si prende sul serio e scrive queste scemenze per attirare l'attenzione su di sè! Come per il post del cane in affitto al parco o quello della borsa in sicurezza col gesto dell'ombrello! Non ci cascate dai, piuttosto fatevi una risata per la sua frivolezza, no?
    Inoltre si pensi un attimo che non si leggono mai post che non siano di compiacimento sulla maggioranza dei blog...qui ce ne sono tanti di critica invece ma, guarda un po', sono tutti anonimi!
    Eddai...

    RispondiElimina
  10. Fantastico tutto! La borsa assolutamente spettacolare, non so come ti vengono certe idee! E la crusca poi è davvero chic! Per non parlare del riferimento agli anziani: divino! Le foto poi sono splendide, sia per le inquadrature che per la luce e in quel primo piano finale il tuo viso è valorizzato dal colore dell'auto! Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Solo una parola per descrivere tutto il post: spazzatura!

    RispondiElimina
  12. Sapere che scrive certe cose per scherzo è ancora peggio.
    Credo che il rispetto per gli altri e per gli anziani in particolare non dovrebbe mai mancare.
    Parla di gusto, stile, glamour, ma ne è assolutamente priva.Ssarebbe meglio riflettere prima di passare certi messaggi.

    RispondiElimina
  13. ChiaraManfredi4 febbraio 2012 17:00

    Veramente scorcentante vedere una ragazza (soprattutto una che studia "psicologia") capace di scrivere cose così poco rispettose..che imbarazzo!!!!!!

    RispondiElimina
  14. poi per pagare quando devono cercare la loro carta fidaty nella borsa: sono lentissimi! Se poi hanno anche il morbo di Parkinson è la fine.

    Che tu scriva per scherzo o no, sei una gran bella ignorante. FIDAY card? Sarà mica FIDELITY card?

    Ah, e sei anche la conferma che le università italiane producono persone che non valgono una sega. Gente come te contribuisce a dare una bella immagine di noi ragazzi!
    Davvero dovevi nascere negli anni 50 così altro che studiare psicologia e farti foto da cretine: tuo marito ci faceva stare a te a raccogliere il grano con cui farti la crusca.

    RispondiElimina
  15. MA CI SEI O CI FAI?
    E tu studi psicologia?
    Ignoranza pura.

    RispondiElimina
  16. Sei una persona arida e decisamente poco rispettosa.

    RispondiElimina